Amicone vieni via con me

Che vertiginosa assenza di talento. Che folgorazione. Che uomo, Luigi Amicone. Il “Fabris” dei berlusconiani. Il droide scombinato. Il ballerino di seconda fila da chiamare quando tutti, ma proprio tutti, hanno declinato l’invito.
A differenza di Fabris, mesto personaggio di Compagni di
scuola
, Amicone si piace: moltissimo. Anche se è un teocon che perdona il bunga bunga (gli Englaro no). Anche se annaspa quando parla. Anche se dirige un giornale all’insaputa del giornale (e dei lettori).
Luigino è l’Enrico Toti senza stampella, senza gambe, senza Toti: non è. Idolo.
Custodisco un sogno: essere, almeno una volta, con Lui in tivù. A La7, alla Rai, al circo. Rapito, ascolterei le sue astruse tirate ad minchiam. Per poi dirgli: “Luigino, dai, torniamo a casa. Ti accompagno io. In camera ci sono i Lego ad aspettarti. C’è persino Big Jim vestito da Baget Bozzo. Vieni via, per il tuo bene. Smettila di far sghignazzare il mondo”.
Un impegno concreto per il 2012: salvare il soldatino Amycon.

(Saturno, Il Fatto Quotidiano, numero di fine 2011 sui “piccoli sfizi gratis” da togliersi nel 2012)

12 Comments

  1. Io, senza dubbio alcuno, non amo amicone, ma la cattiveria di scanzi è così gratuita da essere di cattivo gusto. M

  2. Egr Sig Scanzi ho seguito oggi la trasmissione L’aria che tira di cui Lei era ospite. Ho sempre avuto di Lei stima, ma a seguito delle Sue affermazioni ottuse relativamente a Mussolini sono costretto a cambiare opinione (per quel che le può interessare). I mie tre nonni di cui una è morta a 86 anni lavorando fino al giorno prima, mi hanno sempre parlato del ventennio e nonostante mio nonno fosse strato “perseguitato” per non volersi iscrivere al partrito, nei vari mali, sicuramente il parere è sempre stato favorevole. Vada in Friuli a vedere cosa è stato fatto da Mussolini……Poi su leggi razziali e alleanza con la Germania concordo con Lei della mostruosita del fatto. Prima di dire queste cose ho letto una decina di libri a favore e contro il ventennio. Perchè nessuno, Lei compreso, non si scaglia con la stessa veemenza ai 90 anni di comunismo in russia e di 70 milioni di morti tra ebrei e dissidenti del, credo di capire dalla sua reazione, amico Stalin? Sono morti di serie C? Gradita una risposta

  3. della serie” non co(g)ito ergo sum”. grande andrea!

  4. Andrea scusa se insozzo il tuo sito ma per chi se lo fosse perso eccolo, il mitico, inimitabile, inarrivabile, indiscutibile Luigi Amicone….

    http://www.rai.tv/dl/​RaiTV/programmi/media/​ContentItem-bbb08490-f369-4​745-a15f-a5f9ec17e3e2.html

    Dal minuto 6 al 6.10 da paura…..;)

  5. Ieri al TG1 mi ha fatto sbellicare….

  6. ahahahhahahaha oddio troppo bello, mi son sganasciato dalle risate

  7. ….con sta faccia era meglio postarlo il 2 novembre….

  8. Scanzi la sua scrittura anche così tagliente( azzeccata per Amycon) cattura sempre!!

  9. Dice degli sfondoni tali che mi viene da chiedermi se non scappa da ridere anche a lui…. Poi mi ricordo chi è …. ed ecco la risposta!

  10. auhuhauuauahuhauh ;))

  11. Amicone….. ovvero l’uomo che … salta lì e………………. salta là…..

  12. Complimenti Andrea!!!!

Leave a Reply