Macchianera Italian Awards 2014: Nomination
gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Ve lo do io Beppe Grillo

Come è stato possibile che un comico, da solo e contro tutti, abbia messo in scacco un’intera classe politica? Qual è la strada che conduce dal Festival di Sanremo al blog www.beppegrillo.it, tra i più cliccati al mondo, e al recente boom elettorale?
Perché Grillo è assurto al rango di «leader» politico? Come ha fatto a divenire il “megafono” del Movimento 5 Stelle, che secondo i sondaggisti è già la seconda forza elettorale del paese, a neanche tre anni dalla sua fondazione?

Questo libro, uscito una prima volta nel 2008 e ora aggiornato, è assieme la prima inchiesta su un fenomeno assolutamente nuovo e anomalo della politica italiana e l’accurata biografia dell’artista genovese. È un’analisi ricca di retroscena, interviste e fatti inediti. Andrea Scanzi, quasi un insider, ha seguito prima da spettatore e poi da giornalista tutti gli snodi della carriera di Grillo, ricostruendo la storia di un incursore non allineato: un portatore sano della tracimante indignazione degli italiani. Il libro segue l’intero percorso di Grillo, dagli esordi Rai agli spot pubblicitari, dagli spettacoli teatrali alla fugace carriera cinematografica, focalizzando l’attenzione sulla «scoperta» della Rete, il linguaggio del blog e il popolo dei «grillisti», fino al successo delle ultime elezioni amministrative e alla conquista di Parma. Un cortocircuito carico di elettricità, che ha proiettato Grillo al centro dell’attenzione politica.

«Da quel momento Grillo non si fermò più. La sua storia, nel dettaglio, è splendidamente raccontata e analizzata senza servi encomi né codardi oltraggi da Andrea Scanzi in questo libro
Dalla prefazione di Marco Travaglio

Andrea Scanzi è nato ad Arezzo nel 1974. Scrive per «il Fatto Quotidiano». Sta attraversando i teatri d’Italia con Gaber se fosse Gaber, spettacolo da lui scritto e interpretato. Ha pubblicato, tra gli altri, Elogio dell’invecchiamento (Mondadori 2007), Il vino degli altri (Mondadori 2010) e I cani lo sanno (Feltrinelli 2011). La prima edizione di Ve lo do io Beppe Grillo è uscita nell’aprile 2008, quando il «fenomeno grillino» era ritenuto da molti osservatori una moda sgradita e passeggera.

__________________________

Andrea Scanzi
Ve lo do io Beppe Grillo

Prefazione di Marco Travaglio
Mondadori, pp 400, Euro 10

11 Commenti a “Ve lo do io Beppe Grillo”

  • Mattia De Grazia:

    Sarà il prossimo libro che leggerò!

  • perfetto..un libro da leggere senza dubbi..

  • rolando:

    complimenti sei molto credibile.

  • Giampaolo Gotti:

    Buongiorno Andrea Scanzi,
    vivo in Francia e insieme alla mia compagna (francese) vorremmo cercare un editore, tradurre il tuo libro e pubblicarlo. Se tu non hai già autorizzato ad altri e la cosa ti interessa prendi pure contatto con me, e ti faremo avere cv e informazioni ulteriori.
    A prestonGiampaolo

  • Vanni:

    Scriverei un nuovo libretto con una breve sroria di Grillo, Casaleggio, e le persone via via piu’ vicine al Movimento. Dedicando una pagina (con foto) ad ogni eletto corredata da una breve storia descrittiva del personaggio al quale fare 10 domande.
    Il titolo potrebbe essere qualcosa come: NUOVA ITALIA 2013
    Iniziando dal nuovo PAPA, ai nuovo Presidente della Repubblica Italiana fino al nuovo Movimento politico. Un viatico d’eccellenza piu’ unico che raro.
    Vanni

  • Savatore Serrano':

    Intitolerei il prossimo libro li stiamo mandando a casa. Attivista di 5 stelle rc

  • Gianni:

    Traduzioni in altre lingue, tanto per spiegare Grillo agli altri europei?

  • Giampaolo Romagnoli:

    Salve,
    sostanzialmente sono un elettore che sta cercando persone da votare che non abbiano fatto parte di alcun governo precedente.
    Ho comprato il libro per farmi un idea su un movimento che stimo e, nel suo complesso, mi ha aiutato a saperne di più esplicitando degli elementi del programma che non sono divulgati dai media.
    L’unica nota stonata e che non condivido si trova a pag. 91, quando commenta la critica di Jovanotti all’uso indiscriminato del criterio “no pregiudicati”, valutandola come poco chiara.
    Ma sono curioso di sapere se è stata una battuta poco felice (anche perchè il concetto viene ripreso anche in punti successivi del libro es a pag 361) oppure altro che sono interessato a conoscere.
    Con i migliori saluti,
    Giampaolo Romagnoli

  • Giampaolo:

    Bel libro! Sei rimasto sul difficile crinale tra l’idolatria e il rifiuto con un’analisi che tocca tutti i punti, deboli e forti, di Grillo.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento