Articoli marcati con tag ‘Monleale Walter Massa Barbera’

Monleale 1995 – Walter Massa

Dovevo fare la pace con i vini dei Colli Tortonesi.
E’ una zona che amo, che ho visitato e di cui parlo anche nel Vino degli altri, ma ultimamente avevo avuto qualche (piccola) delusione.
Il Timorasso è uno dei vitigni bianchi autoctoni più meritevoli, dal potenziale non ancora pienamente espresso e non da tutti conosciuto a dovere, ma ultimamente mi ero imbattuto in bianchi sin troppo precisini. Quasi asettici. Di più produttori.
Quasi come smacco del destino, una Magnum di Timorasso aperta alla vigilia di Natale sapeva di tappo. E l’altra era abbastanza deludente. Cosa stava succedendo?
Ieri sera ho aperto, con mio padre e i miei amici, una Monleale Colli Tortonesi 1995. Barbera in purezza. Una magnum di quindici anni regalatami da Walter Massa, dopo la mia presentazione a Tortona lo scorso 5 novembre. Un vino vecchio di 15 anni, di cui esistono solo 400 esemplari (e 4mila bottiglie canoniche da 75 cl).
Massa è  il grande valorizzatore dei Colli Tortonesi. A differenza di molti pionieri, non ha fatto terra bruciata attorno a sé ma ha permesso che il movimento della sua terra crescesse attorno a lui. Ha Apripista e maestro. Quest’anno è stato premiato come vigneron dell’anno dal Gambero Rosso.
L’ho visto molte volte. Chiacchierone, vulcanico, narciso. I suoi bianchi mi piacciono molto (non tutte le annate), rossi e Moscato meno. Di solito funziona così.
Ieri invece la sua Barbera Monleale 1995 ha fuoreggiato. Forma smagliante. Naso ricco, complesso: ematico, etereo, speziato. Note animali, anche. Frutto e fiori secchi rossi. Sottobosco. In bocca, acidità sorprendente. La morbidezza (finalmente) non era stancante. Idem per la struttura. Una Barbera che andava su verticale, dinamica ed elegante. Lunga e vibrante.
E’ stato un gran regalo.