Articoli marcati con tag ‘Cirò A Vita De Franco’

Cirò ‘A Vita 2008 – Vigna De Franco

Quante volte avete sentito dire che i vini calabresi sono quasi tutti deludenti, quantità tanta e qualità poca? Spesso. E l’affermazione ha un certo fondamento.
Per la fortuna di molti, c’è chi prova a restituire splendore a una terra ricca di storia. E, quindi, di potenzialità.
Giusto pochi giorni fa alludevo al bianco calabfrese Mantonicoz della neonata Tenuta L’Acino. Oggi parlo di uno dei migliori Cirò che abbia mai bevuto. Si chiama ‘A Vita e devo la sua (tardiva) scoperta a Barbara Brandoli, instancabile appassionata che ha fondato il portale Divino Scrivere e che ha organizzato recentemente Terre di Vite. E’ stata lei a donarmene una bottiglia, durante la serata dedicata ai Moscato alla Compagnia del Taglio di Modena.
‘A Vita è un Cirò Rosso Classico Superiore, annata 2008, che ha appunto partecipato a Terre di Vite. ‘A Vita è anche il nome della cantina, sebbene guide e consumatori lo confondano ormai con la proprietà (Vigna De Franco). Il luogo è Cirò Marina, il proprietario (ed enologo) Francesco Maria De Franco. Un ex architetto che ha deciso di dedicarsi alle vigne di famiglia.
Il 2008 era la sua prima annata e dicono che la 2009 sia superiore. La assaggerò. Nel frattempo, non posso che plaudire a questo Gaglioppo splendido, vivo e naturale.
Sono solo l’ultimo di molti estimatori di De Franco, giustamente celebrato da molti blogger e critici enologici, ad esempio Franco Ziliani. Dieci euro (in enoteca) per un rosso di straordinaria bevibilità e gran piacevolezza. Diecimila bottiglie prodotte, affinate solo in acciaio. Macerazione breve, colore abbastanza scarico.
Uno di quei rossi che amo tanto, perché snelli e dritti, che bevi quasi senza accorgertene (è un complimento, in certi casi). Frutta rossa croccante, un che di terra, bel ritorno balsamico. Decisamente fresco e minerale, allungo onesto.
Vino da tutti i giorni, nella sua migliore accezione. Complimenti.