La top 8 dei libri sul vino

Leggo questa top 8 dedicata ai migliori libri sul vino, e mi fa piacere scoprire che ci sono sia Elogio dell’invecchiamento che Il vino degli altri. Grazie.
Schermata 12-2456648 alle 08.44.24

3 Commenti a “La top 8 dei libri sul vino”

  • Luca Miraglia:

    E ci sarebbe mancato altro!!
    Le emozioni che mi hanno dato i tuoi due libri (comprati, come sai, “a scatola chiusa”) non sono minimamente comparabili con le dotte (e fredde) disquisizioni di altri pur rinomati autori in campo enoico.
    Hai da tempo virato verso altri (spero non effimeri) lidi, ma tale cambiamento di direzione non sminuirà mai la mia stima per te, golden boy aretino di penna e di lingua, che ovviamente seguo nelle meritatamente più frequenti apparizioni “here and there”; solo, lasciami la remota speranza che, un giorno, apparirà magicamente in libreria una tua nuova fatica dedicata al nettare degli dei.
    Ad maiora, Andrea!

  • Matteo:

    3 libri che mi hanno iniziato al mondo del vino: e se oggi non casco in obrobri commerciali e ammiccamenti vari da parte di produttori scellerati è proprio grazie a loro.

  • Guarda, scusa se non ti ho avvisato prima ma avevo un certo timore reverenziale, comunque a settembre ho inaugurato il mio modesto bloghetto e il primo articolo pubblicato è stato su Elogio dell’invecchiamento…http://www.levatappi.it/elogio-invecchiamento-andrea-scanzi/

    Considera che ci rivolgiamo a chi di vino ne sa poco o niente e sta iniziando a raccogliere le idee per una maggiore consapevolezza, quindi perdona certe ovvietà ma il target è davvero “dummies”.

    In attesa del tuo prossimo libro sul vino (eddài, su) un saluto

    Stefano

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento