San Marino

Il Primo Marzo ho portato a San Marino Gaber se fosse Gaber. Il giorno prima, ho presentato I cani lo sanno. A fine incontro c’era una degustazione dei vini del Consorzio di San Marino.
Ho apprezzato il Roncale, bianco senza pretese con almeno 50 percento di Ribolla di San Marino: un autoctono, detto anche Albòla. Fresco, facile, appagante.
Non ho provato il Biancale, bianco tradizionale da uva omonima, mentre giusto ieri ho bevuto un Caldese di San Marino 2009.  Di fatto è un Roncale deluxe, con Ribolla di San Marino e (soprattutto) Chardonnay. Più ambizioso, ma anche pià facile. E con una barrique a mio avviso eccessiva.
Per quanto non sia in grado di recensire i rossi (soprattutto Sangiovese), mi pare una realtà da approfondire e conoscere. Ha la sua originalità e la sua dignità, soprattutto quando insegue la semplicità. E non si sforza di ricalcare modelli facili stranieri.
Sempre a San Marino ho avuto modo di scoprire una bella enoteca ristorante. Si chiama Tannino Winebar. C’è un cacio e pepe splendido (il proprietario è romano) e una bella carta dei vini.
Io ho bevuto uno Champagne Chapuy Grand Cru Blanc de Blancs – Brut Reserve. Sui 25 euro. Decisamente dignitoso.
Se passate da San Marino e amate il vino, il luogo giusto è quello.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento