Elogio dell’invecchiamento (ristampato)

Qualche aggiornamento. Stasera, per la festa della donna, sarò all’Enoteca Compagnia del Taglio di Modena per una cena-degustazione con 5 talenti dell’enologia femminile: Giulia Cavalleri, Elisabetta Foradori, Elena Pantaleoni (La Stoppa), Ornella Correggia (Matteo Correggia) e Cinzia Merli (Le Macchiole).
Giovedì, alle 20, ci sarà la cena-presentazione a Feltre (Belluno) con Angiolino Maule e Franco Terpin. Il luogo è l’Unisono Jazz Club, Piazza Vittorio Emanuele 4.
Venerdì, alle 18, sarò alla libreria Palazzo Roberti di Bassano del Grappa (presentazione con aperitivo e formaggi).
Poi mi ricovereranno. Volendo, anche prima.
In questo post volevo però dare finalmente la buona novella. Elogio dell’invecchiamento è stato ristampato. Per la terza volta.
Per mesi è stato fuori catalogo, esaurito. In tanti mi avete chiesto come fosse possibile trovarlo: non era possibile, se non in formato ebook.
Adesso è possibile riacquistarlo.
La libreria di Bassano del Grappa mi ha detto che è già disponibile e venerdì ci sarà.
Per la cronaca, Elogio dell’invecchiamento è il libro enologico più venduto degli ultimi anni (decenni?), guide a parte.
Grazie a tutti voi.

15 Commenti a “Elogio dell’invecchiamento (ristampato)”

  • Marco:

    E’ una notizia così bella che mi viene voglia di smarmellare tutto.
    Da domani bivacco in Mondadori allora.

    Per la cena-degustazione di Modena c è bisogno di prenotazione ?
    Dopo la fregatura di La Spezia meglio mantenersi a soli 30 minuti di treno e andar sul sicuro :)

  • Andrea Scanzi:

    Mi spiace per La Spezia, mannaggia. Per stasera credo ci sia posto, ma devi sentire Marina. Comunque prima e dopo si beve, quindi il posto lo trovi.
    Non è, comunque, una presentazione. Sarò lì solo come ospite interessato.

  • Marco:

    Scanzi il mio obiettivo è stringerle la mano , tagliarle una ciocca di capelli e fregarle gli orecchini.

    Per la presentazione spero davvero che ci siano altre occasioni , dopo un suo meritato riposo ovviamente

  • Kurtz:

    Sempre in viaggio l’enoico errante, eh?
    Spero solo che nel profondo nordest ti procurino uno Steinway decente: non vorrei vederti costretto ad improvvisare ottave su di un Bosendorfer non revisionato ;-)

    Complimenti ancora

    Bella Sqanzi!

  • kid-a:

    Ottima notizia! L’ho già divorato da tempo e consigliato a diverse persone che non riuscivano a trovarlo…….

  • Luca:

    Buona notizia la ristampa di “Elogio”. Dopo averlo preso in prestito in biblioteca l’ho ordinato circa 2 mesi fa su Amazon: sto ancora aspettando.

  • Giovanni corazzol:

    Non ce la fai. Domani sera tisana e a nanna presto

  • TOPAZIO:

    Consiglio libro della giornalista e scrittrice Francesca Negri (due volte Premio Selezione Bancarella della Cucina e Bancarel’vino).Il suo romanzo «Sex and the wine», si dipana nelle storie di cinque amiche legate dal fil rouge della passione per il cibo e per il vino.
    Protagonista, Cleo, giovane reporter con tre grandi passioni: i tacchi a spillo, la cucina e i vini. Dalle colonne di una delle più popolari riviste italiane si diverte a dispensare consigli su viaggi, ristoranti da provare e vini da assaggiare, mentre con le sue quattro amiche del cuore il luogo di ritrovo è il Church, locale alla moda che sforna piatti per palati gourmet. È lì che le cinque ragazze si ritrovano dando vita al Club delle degustatrici, delle sommelier del life style che approcciano alla vita come se stessero bevendo un bicchiere di vino. Così «Sex and the wine – L’altra metà del vino» con le sue cinque protagoniste – Cleo, Zoe, Giulia, Alessandra ed Alice – propone un nuovo movimento, quello delle donne che sempre di più si appassionano al vino ed alla tavola. E nel libro si parla anche di amore, mariti, figli, luoghi comuni, difficoltà di districarsi nel complicato mondo del lavoro, di crisi personali e del profondo valore dell’amicizia.

  • simona:

    Oltre il vino, per la giornata della donna, volevo segnalare il
    discorso di Michela Murgia:

    http://www.facebook.com/note.php?note_id=10150112997223347&comments

  • Della:

    Fortunatamente io mi ero già accapparrato la prima edizione trovata alla feltrinelli

  • Marco:

    Dell elogio a Bologna ancora nulla.Paradigmatica la commessa della Mondadori che per verificare la disponibilità del libro e l esattezza delle mie informazioni si è connessa a questo blog.
    Ed ha inoltre aggiunto : “Lo conosci ?sembra davvero un bell uomo”

    Ha poi inoltrato l ordine del libro che necessitava del mio cellulare ed ha detto :” ti chiamerò io , mi piace chi studia ”

    Grazie Scanzi :)

  • Marco:

    p.s. la chicca era : Mi piace chi studia ” Vinologia”

  • Carlo:

    Ritrovare L’elogio alla Feltrinelli mi ha confermato che c’è ancora speranza per l’umanità, non si sono rincoglioniti proprio tutti! Per me è stato un amico, una sferzata di vento che mi ha evocato ricordi, infuso coraggio, provocato riso liberatorio. E poi quando mi ricapita con 15 euri di “donare” un po’ di me alle persone che amo, una fiala di dna per fare loro finalmente capire l’essenza della mia passione. In più è anche un po’ la nemesi della nostra generazione (3_ enni), che non avrà vinto, ma che tra Lendl e Becker, amava anche Gattone Mecir.

  • Carlo:

    Ciao Andrea, dopo una infruttuosa ricerca di Elogio, ho acquistato Il Vino degli Altri. Dopo averlo centellinato, sono riuscito a mettere le mani sulla frschissima ristampa di Elogio !!! L’ho letto d’un fiato e mi vien voglia di rileggerlo ancora (ancor di piu’ perche’ vivo in questa terra di “miscredenti” bevitori di birra che e’ l’Irlanda !) Grande Scanzi !!!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento