Presentazioni: nuove date

Nelle prossime settimane presenterò Il Vino degli altri in alcuni luoghi.
Ecco le prossime date.

Venerdì 28 gennaio, Frosinone, Caffè Letterario Ithaca. Ore 21.30  Dopocena con interventi musicali del grande Sergio Marazzi.
Venerdì 11 febbraio, Marano di Mira (Venezia). Ristorante slowfood Da Conte. Ore 18. Aperitivo-degustazione e poi cena con l’autore.
Venerdì 18 febbraio. Asti, frazione Mombarone. Ristorante slowfood Ai Binari di Mara Bione. Cena “Rossi piemontesi scapigliati”. Ore 20.30. All’interno della cena, mini-presentazione con produttori d’eccezione (saranno presenti, fisicamente e coi loro vini: Flavio Roddolo, Beppe Rinaldi, Piero Busso, Fabrizio Iuli, Ezio Cerruti). Finale a sorpresa. Costo 35 euro.
Giovedì 3 marzo, Sala congressi di Porto Lotti, viale San Bartolomeo a La Spezia, Ore 20.45. Presentazione-dibattito, organizzato dall’Ais. Sarà presente il produttore Walter De Batté e avrà luogo una piccola degustazione con i suoi vini e quelli di Angiolino Maule.
Da definire: Bassano del Grappa.

19 Commenti a “Presentazioni: nuove date”

  • Claudia:

    Bellina L’Osteria ai binari di Settime (AT)!! Ottima scelta a due passi da quella che era casa mia.

  • Marco:

    mai la vecchia romagna ?

  • Nicola:

    A Bassano non si potrà mancare. Facci sapere!
    Ah, non uso il plurale maiestatis. Ci mancherebbe. E’ che sono certo che sarò accompagnato dagli altri amici del Fan club de noantri qui a Verona!

  • Giovanni Corazzol:

    chi è che c’è ai Binari???? Scanzi lei coagula roba troppo fina.

  • Ciao Andrea, il caffè letterario di Frosinone si chiama ITHACA.
    Ti aspettiamo :)
    Chiara

  • giorgione:

    Andrea ,
    grazie per la segnalazione.
    Nicola,sono pure io di Verona quindi mi permetto di farti valutare anche la data di Mirano.
    Per lavoro ci vado moolto spesso è ” Da Conte ” è una grande trattoria slow ,sicuramente ancora più comoda rispetto Bassano

    Giorgione

  • Andrea Scanzi:

    @Corazzol. Tutto merito di Mara Bione. I protagonisti saranno i Rossi Scapigliati (vini e vignerons). Io sarò solo un ospite con diritto di parola. @Chiara. A venerdì. ;) @Giorgione. Ci vediamo l’11, volentieri.

  • Giovanni Corazzol:

    organizzo il torpedone, saremo quelli con la faccia rubizza e il sorriso vergognato, messi in posa tra Roddolo e Rinaldi. Grazie Mara.

  • DIONISIO:

    Gentilissimo Andrea,

    ti lancio una “provocazione” e questo mio post è dedicato in prima persona a Tavira. Sono appassionato di cani, purtroppo da poco è morto Lucy, il mio bovaro-bernese, spero di comprarne un altro esemplare presto.

    Vorrei consigliare a Tavira le seguenti leccornie:

    Gallette Mera agnello e riso
    Bio sticks Yarrah vitamine e minerali
    Cookie’s delikatess al merluzzo nero con filetti di pollo.

    Mentre lei mangia queste prelibatezze canine, tu potresti bere un Puro di Movia o un metodo classico di Giorgio Grai, o meglio ancora a parer mio, un Condrieu di Georges Vernay.

    Cordialmente

    Dionisio.

  • G.:

    Questo a Parker non piacerebbe ”

    TORCHIATO DI FREGONA

    Ho letto con piacere ed interesse i suoi libri:
    Elogio dell’invecchiamento e Il vino degli altri.Il primo mi è stato di supporto ai libri AIS nel sostenere ( per sfizio! ) l’esame da Sommelier.
    ( a 62 anni ,pensionato )

    Cordiali saluti
    Giorgio

  • O.:

    Buongiorno Sig. Scanzi, complimenti per il bellissimo il vino degli altri. Purtroppo non ho letto l’elogio all’invecchiamento, non é prevista la ristampa? Vorrei sapere dove posso trovare (possibilmente in Lombardia infatti abito nella Svizzera italiana) oppure a chi posso rivolgermi, per procurarmi i Riesling tedeschi descritti nel suo libro? Grazie

  • C.:

    ciao andrea ho finito di leggere “il vino degli altri”e stò leggendo elogio dell’invecchiamento. apprezzo quello che scrivi e posso dirti che l’effetto che mi fa l’inizio di ogni seduta di lettura è quello di andarmi a stappare una bottiglia di ottimo barbera dei colli bolognesi o di pignoletto fermo e versarmene un bicchiere che mi accompagna per tutta la lettura. grazie e continua così.ciao

  • E.:

    Ho letto e goduto ogni pagina del Suo libro Elogio dell’Invecchiamento… fino al penultimo capitolo, quando sbadatamente ho scordato il mio ‘compagno di viaggio’ nel portaoggetti del sedile di un volo intercontinentale.
    Vani i tentativi di recuperarlo, malgrado le numerose (e piene di speranza) telefonate alla compagnia aerea!
    Ora non riesco piu’ a trovare il libro in commercio. Ho provato tutti i negozi, e tutti i siti on-line, amici e conoscenti… nulla!
    Ha qualche suggerimento su come posso fare per riappropriarmi di una copia?
    La ringrazio in anticipo

  • G.:

    Ciao Andrea, nelle vacanze di Natale ho riletto il tuo libro e questa volta mi è piaciuto moltissimo, meno prima, come avrai capito nelle tue incursioni in Piemonte siamo un po duretti di comprendonio, non tutti chiaro ma Buonaparte si.
    Ancora un caro saluto e…barbera rossa la trionferà.

  • L.:

    Ora sto leggendo Il Vino degli Altri e ti volevo ringraziare anche di quello – io di vini non ho cultura specifica e, vivendo all’estero, mi sono trovato spesso in difficolta’ a capire cosa prendere in enoteca, specialmente con i francesi che mi hanno sempre dato l’impressione di tirare solenni fregature.
    Il il tuo libro, oltre che divertente e’ davvero utile compendio per muovermi meglio. e concordo pienamente, gli australiani sono imbevibili (anche quando sono andato la’, abbiamo smesso di berlo alla terza bottiglia provata e ci siamo rifugiati a bere birra forster, tanto per dire).
    Non ho finito il libro, non so se sei andato in sudafrica, probabilmente i loro vini non sono eccezionali ma si bevono bene e se ti capita fai un giro nello stellenbosch che e’ splendido (a parte farti venire il mal di cuore per le storie dell’apartheid e le township che esistono ancora, eccome). Vi sono tantissime cantine, alcune molto belle, e i panorami sono a volte mozzafiato. E’ un bel viaggio da fare, insieme a citta’ del capo e qualche parco (io di nuotare con gli squali bianchi sinceramente non me la sono sentita, ma forse tu sei piu’ coraggioso, chi lo ha fatto dice che e’ un’esperienza fantastica…mah).
    ripeto non sono un esperto, per quello non ti ho scritto sul blog perche’ li’ siete tutti troppo bravi. Ho riscontrato pero’ la stessa evoluzione del gusto che racconti tu, i bianchi fruttati e i sapori dolci nei vini non li sopporto piu’, ora preferisco bianchi molto minerali, pinot nero e nebbiolo. Andro’ in enoteca con il tuo libro a scegliere la prossima volta eh eh eh.
    in autunno andro’ in nuova zelanda per i mondiali di rugby, i pinot nero di marlborough e otago che ho provato qui a londra mi piacciono assai, ma magari la’ qualcosa si puo’ trovare che davvero vale la pena. se hai suggerimenti sarebbe fantastico.
    infine, come penna tennistica ci manchi tantissimo (nonostante le brontolate di Erba). suppongo tu ti stia annoiando con il tennis attuale, pero’ please riprendi a scrivere! So che scrivi su Tennis Magazine, unica rivista leggibile in commercio che mi puo’ compensare dall’invecchiamento dello Scriba, ma qui a Londra non arriva e non c’e’ modo di farlo arrivare neanche in abbonamento internazionale. ho gia’ chiesto a Federico Ferrero di fare qualcosa, che mi ha scritto che chiedo anche a te. Sono persino disposto a firmare una petizione.
    un saluto, un altro ringraziamento per i tuoi lavori e sinceri in bocca al lupo per tutto

  • Daniele:

    Gentilissimo Andrea,
    ti seguo da poco ma apprezzo già molto il tuo stile e la tua conoscenza.
    Sono di Bassano del Grappa, se hai bisogno di un supporto per organizzare la presentazione del libro, sono a disposizione.

    Consiglio la libreria di Palazzo Roberti
    A risentirci
    Daniele

  • Massimo G.:

    ad Asti ci sarò di sicuro, sperando che vengano anche Massimo Garlando e la compagnia criminosa di Torino… sperando di festeggiare anche la caduta del nano ;-)

    A presto!

  • Giovanni Corazzol:

    Andrea, appena consolidata la data di Bassano, se ne avessi ancora voglia e fosse compatibile, per vicinanza potremmo riprendere il discorso interrotto. Fàmme sàpe.
    grazie

  • paola:

    cari tutti,

    a quanto pare arrivo con notevole ritardo…Elogio dell’invecchiamento è fuori catalogo. Ciò significa che non potrò averlo ne ora ne mai? voi che potete capire la mia delusione datemi un supporto, o meglio, ditemi come posso recuperarne una copia!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento