Macchianera Italian Awards 2014: Nomination
luglio: 2019
L M M G V S D
« Mag    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Articoli marcati con tag ‘Brunetta Lupi Adinolfi Amicone Cofferati Renzi Gasparri Greta Vanessa Liguria Primarie’

Italia, paese al contrario e non proprio in forma

Schermata 01-2457041 alle 10.40.24Il livello non proprio eccelso del paese Italia si capisce anche dai piccoli particolari. Si capisce guardando, e peggio ancora ascoltando, le Boschi e Picierno. Si capisce dalle reazioni piccate dei renziani a Cofferati (“Non sai perdere”: wow, che profonda elaborazione politica). Si capisce da un partito, teoricamente democratico, che reputa “valide” delle Primarie con 13 seggi irregolari accertati e 2 procure (tra cui una antimafia) che stanno ancora indagando: quasi a dire che il voto, anche se truccato, è
valido lo stesso perché il taroccamento è stato tenue. Garbato. Misurato. Un po’ come per l’evasione fiscale e la frode: okay, è un reato grave, ma se lo fai sotto il 3% è solo AMICONE-LUIGIuna svista innocente e chi se ne frega. Il livello non eccelso del paese Italia si capisce poi da Berlusconi che striglia Brunetta perché ha osato essere troppo antirenziano (in Italia funziona così: la norma è se l’opposizione vota a favore del governo, non viceversa). Si capisce da una “sinistra” che per vincere si è spostata così a destra che ormai persino uno come Fassina sembra quasi Trotzkij. Si capisce da un vicepresidente del Senato, tal Gasparri, che si chiede su Twitter – testuale – se Greta e Vanessa “hanno fatto sesso consenziente coi guerriglieri”. Si capisce da questo e molto, molto altro. Forse però si capisce ancora di più dalla baracconata milanese “pro-famiglia” durante la quale, all’acme dell’elaborazione intellettuale, alcuni esperti hanno così sentenziato: “Gli omosessuali vanno curati”. Un pensiero così becero e retrogrado che, negli ultimi anni, lo avevano teorizzato giusto noti filosofi contemporanei come Povia e Minnie. Vien poi da chiedersi, e me lo chiedo da eterosessuale fervente che dunque, in via teorica, dovrebbe essere reputato “normale” da cotanti soloni: “curati” per diventare come? Per arrivare dove? Per somigliare a chi? Ed è questo il bello (va be’): i “normali”, che esortano gli altri a farsi curare, sono Maroni, Adinolfi, Formigoni, Lupi e Amicone. Ve lo immaginate? Curarsi una vita intera, tra mille dolori e stenti, per poi guarire e ritrovarsi Maroni. Oppure Adinolfi. Oppure Formigoni. Oppure Lupi. O addirittura Amicone. Molto meglio restare “malati”.