Macchianera Italian Awards 2014: Nomination
maggio: 2019
L M M G V S D
« Mar    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

 Dal 10 luglio

in libreria


13 Commenti a “”

  • Andrea:

    Ci sei ricascato! Su “Il fatto quotidiano” di lunedì 11 Marzo, ecco il tuo articolo “Amore e non amore, Battisti si dà al cazzeggio”! Non riesci proprio a smettere, eh? Saluti e tanti auguri per il tuo lavoro

  • Andrea:

    premessa: ha poco a che fare con questo libro. i miei piú vivi complimenti: sono un abbonato del fatto quotidiano , ed oggi per la prima volta ho letto un tuo articolo che non contbene la parola “cazzeggio”! cvedevo che avrei dovuto aspettare molto di piú. in ogni caso complimenti (senza ironia) per il tuo lavoro e buona continuazione, fa piacere vedere che ci possono essere , oggi, giornalisti italiani che godono di una certa considerazione anche se non hanno ancora compiuto 75 anni ed in tv non la buttano ogni volta in caciara

  • Perché non vai più in tv nei programmi politici?? Forse perché parlavi troppo del movimento 5 stelle e i nostri autori non vogliono???
    Ciao e continua così!!

  • Ciao, aggiorno il link della recensione perché ho cambiato il nome del blog.
    Buon lavoro e complimenti, Matteo.
    Nuovo link: http://matteopezzi.blogspot.it/2012/07/recensione-ve-lo-do-io-beppe-grillo-di.html

  • Carlo:

    ciao, ti ho seguito nella trasmissione di rete 4 con del debbio (22/10/2012), sinceramente queste trasmissioni mi lasciano sempre di più senza parole, e chiaramente una trasmisisone montata ad hoc per sputtanare il movimento 5 stelle, che io considero l’ultima spiaggia rimasta a questo paese prima di arrivare a livello della grecia e forse peggio, andare a firenze per intervistare le persone per capire cosa?!e normale che parlano a favore di renzi e del pd e contro grillo, purtroppo siamo nella merda,perdonami la frase, proprio perchè le persone ormai votano per partito preso, come si trattasse di una squadra di calcio, si vota a destra o sinistra per tifoseria, non per merito, ecco perchè siamo nella merda, grillo dice tante belle cose, se vincerà vedremo dopo se le realizzerà, lo fara bene, non lo fara vada affare in culo pure lui,sbaglio? poi l’alzata di scudi della meloni quando grillo dice a quel pseudo giornalista precario e veramente ridicola e penosa, vorrebbe fare il difensore dei più deboli, cazzo lei e una di quelle che ci ha portato tutti dove siamo ora e viene a fare la morale??!?!?i precari li hanno creati loro insieme al pd e che fà?… ma per favore, speriamo che il 28 cambi qualcosa, che la sicilia dia una bella spinta al movimento 5 stelle, dopo vediamo se ne parleranno i media, parentesi, il 28 ci stanno le elezioni in sicilia, qualcuno di voi a sentito niente nei vari tg nazionali? questo la dice tutta sull’informazione e sui media italiani

  • Ciao Andrea! Come va? Ti ho ascoltato a zapping, ed ho pensato di passare per un salutino. Un abbraccio, Attilio “il chitarrista” Gabrielli.

  • Ho apprezzato la tua presenza nell’ultima puntata di “Piazza Pulita” su LA7, quella incentrata sul M5S.
    In una parola: educazione, una qualità che in televisione è sempre più difficile trovare.
    E acume e precisione. Bravo: credo sia ciò di cui oggi abbiamo – TUTTI – maggiormente bisogno!
    Mi auguro, in futuro, comunque indipendente.

  • giuseppe:

    Sto leggendo il tuo libro, mi piace molto il tuo modo di descrivere B.g., un libro x svegliare dai torpori gli italiani distratti dai facili proclami dei politicanti di turno.

  • Stefano:

    Davvero un’analisi molto intelligente.

  • Civati:

    Un libro che molti leader di partito dovrebbero leggere.

  • Nicolino:

    grazie per la lucida ed intelligente analisi in “Ve lo dò io Beppe Grillo”. Davvero.

  • Anna:

    Ciao Andrea
    sono un artista napoletana
    ho appena finito di leggere il tuo libro
    Ve lo do io Beppe Grillo
    ti faccio i miei complimenti!
    un abbraccio a presto

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento

*