Macchianera Italian Awards 2014: Nomination
ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

L’umanità è senza speranza (il “caso Fox” e l’oroscopo cancellato)

foxIl 2017 si è aperto con una tragedia inaudita: è saltato l’oroscopo di Paolo Fox. La decisione, vieppiù empia, ha generato quella vibrante protesta che questo paese suole sfoggiare non per cose irrisorie, tipo democrazia a rischio o altri demoni, bensì per eventi di chiara rilevanza mondiale. Tipo Paolo Fox, bell’omino di età imprecisata coi capelli da Playmobil e il sorriso di chi ha appena fatto ambo alla tombola di Capodanno. I fatti. Il Primo Gennaio RaiDue decide di cancellare l’attesissimo oroscopo di Paolo Fox, per dare spazio a un fatto assai prescindibile: l’attentato a Istanbul. Milioni di italiani, uniti come un sol uomo, manifestano eroicamente il loro sacrosanto sdegno attraverso quella cosa a volte utile e sempre più spesso no chiamata “web”. Per la Rai è una delle tante polemiche di Capodanno. Un anno fa toccò alla mezzanotte lanciata in anticipo da RaiUno, che per bruciare la concorrenza Mediaset reinventò arditamente il concetto di Tempo. Ci fu pure la bestemmia che passò in sovrimpressione. Quest’anno c’è stato anche il caso dell’assessore lucano Nicola Benedetto, che si è fatto lo spot da solo nel Capodanno RaiUno finanziato dalla regione Basilicata. Fox, però, ha fatto molto più rumore dell’assessore. Giustamente: cosa sarà mai, rispetto al Futuro, il prosaico presente della politica italiana? Fox conosce il futuro. Per lui non è che realtà già consumata: una costellazione di eventi che noi dobbiamo ancora vivere, ma che Lui ha già vissuto. E dunque può raccontarceli. Anzi: “potrebbe”, perché RaiDue è stata così stupida da ritenere l’Isis più importante dell’Uomo che vede il Futuro (anche se spesso il futuro non vede lui). Le proteste sono diventate fieramente veementi di fronte alla scelta di cancellare del tutto “Mezzogiorno in famiglia”, all’interno del quale il Mitologico Fox si palesa, trasmettendo al termine dello speciale sulla Turchia una replica di Voyager. E in effetti mandare in onda Giacobbo è di per sé discutibile. Ancor più come replica. Lo “scandalo Fox” sembra uscito dal riuscitissimo discorso di capodanno di Natalino Balasso. Non sai cosa fare? Niente paura: fingiti rivoluzionario con l’iPhone 7 ed esprimi la prima rabbia inutile che pare andar di moda sui social. E’ la nuova moda: l’indignazione a caso. Per non dir peggio. (Il Fatto Quotidiano, 3 gennaio 2017)

2 Commenti a “L’umanità è senza speranza (il “caso Fox” e l’oroscopo cancellato)”

  • Clesippo Geganio:

    in RAI dovrebbero essere banditi oroscopi e sondaggi di qualunque natura, soldi buttati per due attività inutili prive di valore scientifico.

  • Claudia:

    E’ davvero incredibile quest’umanità che va a caccia di conferme per le proprie ossessioni (in questo caso, segnosolaristiche) con lo stesso fanatismo con cui le nega.
    “Avete visto avete visto? Avevano previsto l’apocalisse per tutti i nativi zodiacali cornuti e invece non c’è stata”
    Fiiuuu, Della serie “Anche stavolta l’abbiamo scampata”.
    E così quei milioni di italiani. Che si sono indignati non perché non hanno potuto conoscere il proprio “futuro” ma perché non potranno smentirlo. E fanno parte del gioco (o meglio, rito) anche quelli che dicono “Eh, me l’aveva detto l’oroscopo” alimentando questa specie di catena di sant’Antonio della mistificazione.
    Finché c’è fregnaccia c’è vita.
    ‘sta cosa m’ispira. Vamos.

    Cari Ariete…. mmh, no, ci ho ripensato, qualche cuspide infilzata da sto….. ehm, da strali censori potrebbe sconvolgersi. Meglio lasciare il prossimo tranquillo.

    Buon Anno

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento