Macchianera Italian Awards 2014: Nomination
Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Renziani o ingoianti?

IMG_6243Dico sul serio, per certi versi li invidio: alludo a quelli che, fino a ieri, si dicevano “diversi” e adesso plaudono financo lo yuppie speculatore che auspica “una limitazione del diritto dello sciopero”. La loro capacità di accettare tutto, ma proprio tutto, quasi mi affascina. Paiono concepire la politica come fosse calcio: non pensano, ma tifano. Più che “renziani” andrebbero spesso chiamati “ingoianti”: se Renzi gli dicesse che il futuro è riscrivere la Costituzione con Verdini (ops, sta accadendo) o magari reintrodurre la schiavitù, accetterebbero pure quello. Tutte vittime, si direbbe compiaciute, di questa sbornia tragicomica per un Panariello minore. Quando – per caso o per disgrazia – vi tornerà un po’ di amor proprio, fate un fischio: vedere gli ex berlusconiani provare orgasmi mosci per Renzi è normale, perché dal padre scaltro si è solo passati al figlio mezzo bischero; ma osservare le garrule metamorfosi renziane di chi fino a ieri giurava di voler migliorare questo paese sul serio, e oggi si è ridotto a celebrare la prima Boschi che passa neanche fosse Nilde Jotti, be’ un po’ di tristezza la mette.

13 Commenti a “Renziani o ingoianti?”

  • luigi sposato:

    “… mala tempora currunt …. et pejora parant …”

    del resto lo sport preferito dagli italiani non è: ” accorrere in soccorso del vincitore” ? …e dunque di che ci si stupisce????

  • sta cippa:

    Noi italiani siamo veramente una mandria di ignoranti.
    senza parole per i commenti e per l’articolo stesso.
    Prima di parlare di politica, informatevi ragazzi/e.
    ogni altra cosa che io possa scrivere è inutile ,vedendo il livello di ignoranza qua manifestato.

  • Prepariamoci al ventennio Renziano
    Come con Berlusconi, anche il populismo di sinistra genererà una fase politica turbolenta. Ogni legge diventerà motivo di scontro totale. Ogni nodo politico una questione personale. La democrazia è più pacata e lineare. Lascia spazio alla collaborazione tra maggioranza ed opposizione. Il populismo no, c’è il capo e i suoi fedeli scudieri contro il resto del mondo. Muro contro Muro. Le istituzioni verranno sacrificate sull’altare dei sondaggi. Il consenso del capo verrà usato come un bastone per tacere le opposizioni. Berlusconi aveva la Giustizia come ossessione. Renzi avrà la Sinistra, quel mondo a cui non appartiene. Sindacati, sinistra Pd, ex comunisti e compagnia. Questa lotta condizionerà il periodo populista renziano. Sarà una lotta dura, senza esclusione di colpi. Chi del Pd si allontanerà da Renzi sparirà nel nulla. Diventerà traditore. Col populismo di Renzi, si invertiranno le parti rispetto al passato. A destra si alzeranno barricate per affrontare anni all’ombra in attesa di un leader nuovo. I 5 Stelle ci rimarranno. Anche i Media si riposizioneranno. Torneranno i giornali di estrema sinistra e a destra i vari sallusti potranno riprendere a boffare in giro. La Rai si metterà al servizio del potere come sempre, Mediaset riconquisterà telespettatori non organici. I comici si sposteranno più a sinistra o più a destra per avere mano libera e lavoro. Un film già visto ma a parti invertite. L’Italia in mano al Silvio di centrosinistra, e al populismo democratico, ripropone un modello che ha già fallito. Il Silvio originale ha lasciato l’Italia sul lastrico, e nonostante consensi oceanici, non ha riformato nulla se non in peggio. Vedremo se la sua fotocopia di sinistra farà meglio. Uno scenario che in ogni caso smaschera l’ipocrisia degli elettori di centrosinistra che contro il populismo berlusconiano ci hanno combattuto per anni. Oggi, gli stessi ipocriti, sposano il populismo di casa loro.

    Tommaso Merlo

  • Guido Di Lallo:

    tutto alquanto patetico!!! in un paese dove qualunque idiota che abbia il ‘potere’ di dire la sua perché scevro da ogni e qualsivoglia problematica inerente: il riempire buste paghe;dover pagare qualcosa;coniugare il pranzo con la cena quotidianamente;pagare medicine o bollette; ecc.,ecc.. vede un governo che ,come nessuno mai,tratta i sindacati come meritano (poteri nefasti per il paese unitamente a tutte le accozzaglie di politici sinistrorsi noscosti dietro a sigle e loghi patetici e con la complicità del ‘gobbo maledatto’ (leggasi Giulio Andreotti) che ha concesso di tutto e di più a sindacati e sinistra tutta ,l’inconcedibile, dopo aver scoperto il com’era semplicemente di vertente stampare bot,cct ed altro per poter governare indisturbatamente fin dall’inizio degli anni 80 (per la cronaca a quei tempi il debito pubblico era tra i 100/130 mila miliardi di lire. Oggi potremmo dire : ‘bazzeccole’,’pinzellachere’…..non voglio ammorbare…. pertanto dico che ”RENZI oggi è l’unico che può smantellare un sistema pieno,stracolmo di papponi e gentaglia che pensa solamente di fare i propri interessi alle spalle del paese. A nessuno appartenente di forza politica diversa dalla sinistra sarebbe stato pos sibile mettersi contro sindacati ,politici di estrema sinistra ,giornalisti,magistrati e burocrati vari!!! Forse a molti è ormai noto che in Italia non potranno mai esistere le brigate rosse,bianche,nere e neanche tricolore pertanto sostenere il ‘cavallo di troia’ Renzi e l’ultima spiaggia per l’ITALIA. Finanche l’ortodosso com pagno Napolitano l’ha capito…l’alternati va? C’è! Uscire dall’euro e lavorare duro ma molto,molto duramente e spappolare la Merkel

  • Cristian Palmas:

    Il problema serio è che questi “ingoianti” esistono piuttosto in tutti i partiti, M5S compreso, perché il vizio di “tifare” in politica o crearsi un idolo da seguire ciecamente, al limite del culto religioso, è purtroppo diffuso nella maggior parte degli Italiani.

    Finché non lavoreremo a livello culturale per cambiare questa mentalità e facendo capire quanto sia importante giudicare sui fatti e documenti concreti, invece che sulle semplici parole dei nostri idoli, allora non avverrà mai una “rivoluzione democratica” o un “cambiamento”. Perché arriveranno al potere sempre le solite macchiette senza cultura, senza ingegno e senza scrupoli, pronti a farsi gli affari loro invece che l’interesse pubblico. Arriveranno loro perché saranno capaci di vendersi come nuovi idoli da sostenere, e la maggior parte li voterà solo perché “originali” o “diversi” apparentemente da quelli precedenti.

    • Molto ma molto ben detto.

    • Paola:

      Ovviamente si parla di “ingoianti” per definire chi, senza obiettività, accetta tutto ciò che dice il suo idolo. La capacità di valutare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato sembra aver lasciato il posto alla capacità di capire chi è più alla moda o più figo. Lasciare da parte il tifo e ragionare con la testa sembra ormai un valore dimenticato. Ma i concetti base dell’onestà, della giustizia, della libertà, quelli sono immortali, perchè vogliono ridicolizzarli per forza? A già, i soldi, gli interessi personali. E allora continuate ad ingoiare, io mi dissocio e sto con gli “onesti”.

  • Simone:

    Orwell questo meccanismo l’aveva spiegato bene nel romanzo “1984”, definendolo “doublethink” (in italiano “bipensiero”).
    Ditemi se non è la psicologia del renziano e di ogni fanatico politico.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Bispensiero

    • Nando:

      Lo dico da una vita, i piddini sono affetti da bispensiero renziano. Basti pensare a quanta credibilità abbia questo personaggio che di credibile ha ben poco. Tutte le balle sono state rimosse, da “Enrico stai sereno” a “Berlusconi game over”. Un tempo, quest’ultimo era un nemico, ora un alleato, il pericolo è sempre stato il popolismo dei 5stelle. Si ma loro sono sempre stati in guerra con l’Estasia! (cit.)

  • Nazzareno miele:

    Comunque il piccolo panariello serve anche a cominciare a non sottovalutare ancora il pericolo della deriva antidemocratica che il nostro paese sta prendendo.la massa. Ritica di indifferenti o cazzipropisti comincerà a diminuire quando le verifiche dimostreranno che non si può stare solo a guardare e lasciar fare a personaggi come la Picierno,la Moretti,l attuale sindaco di Firenze …..un elemento per provare a capire.come mai i piccoli panariello parlano così poco della sanità e in particolare di quella Toscana che è stata nei fatti una vera fucina di alleanze improprie ,mistificanti devianti e deviate?ce ne sono state di cose poco chiare e soprattutto nocive per la salute.ma i piccoli panariello hanno sempre da indicare altre cose ,molto generali molto lontane e soprattutto il futuro lo splendido futuro che tutti avremo come faceva il mago di piccolo cabotaggio nel film miracolo a milano,mentre la fine del mondo partiva……..

  • Adriano:

    Agli italiani mi sa che il ruolo di umiliati, sviliti e sottomessi è proprio entrato nelle ossa.Stavo contemplando i panorama antropologico italiano come una nazionale seduta di BSDM teatrale, quello dove dominatore e dominato proseguono il loro gioco anche in pubblico. La gente tramite una perenne pratica di umiliazione sfacciata e pubblica sta “elaborando” (nel senso di processare) qualcosa, nella sua testa, continua ad elaborarlo, e guarda caso, il giorno in cui ci fù qualcuno che votando il movimento volle romperlo, diventarono tutti belve biascicanti.
    siamo un popolo che ha introiettato la sottomissione,dove i pusillanimihan trovato terreno per svendere la dignità per vivere sempre alle dipendenze di qualcuno. Questo è davvero sadomaso.

  • Donato:

    Caro Scanzi Io credo che Renzi e Berlusconi Stanno facemdo il colpo del secolo se riescono a mettere i loro due giudici Costituzzionali allora e fatta diranno che siccome il Senato si e abbolito da solo non ce bisogno di fare altri passaggi e sccome il senato non ce piu e anche valida la legge elettorale che e passata alla Camera e la Corte Costituzzionale avendo la maggioranza Li dara ragione forse mi sbaglio.

  • antonio costa:

    la democrazia di renzi? se vuoi parlare alla Leopolda devi mandare il testo di quello che dirai scritto, ……………………………….. praticamente se non osanni renzi non parlerai maiiiiiiiiiiii, credo che mussolini dava più liberta di questo renzi.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento

*