Macchianera Italian Awards 2014: Nomination
Agosto: 2019
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Reputescion – Ivano Fossati

Ho deciso di pubblicare anche qui tutte le puntate di Reputescion, il mio programma su La3 (Sky 163, DTT 134, App e streaming sul sito de La3, ogni lunedì sera ore 22). Le puntate, una settimana dopo, vengono comunque messe su Youtube nel canale de La3.
Oggi posto Ivano Fossati. La puntata, facente parte della terza stagione di Reputescion, è andata in onda lunedì 19 maggio 2014. Fossati non si era mai raccontato 50 minuti in tivù: a Reputescion lo ha fatto.
Ecco la puntata.

2 Commenti a “Reputescion – Ivano Fossati”

  • Saverio Cristiani:

    Ho (avuto) anch’io una 335 e sono ancora musicista, ma solo per passione. Uno dei miei più grandi desideri sarebbe stato quello di conoscere Ivano, e questa chiacchierata mi convince ancora di più a cercare di trovare quel momento, prima o poi. Da qualche parte ho ancora il libro “Per niente facile” nel quale un Fossati forse un po’ più intimista si lascia andare a tante considerazioni che alla luce del colloquio con Scanzi posso sembrare addirittura di un’altra persona. Ricordo la frase che più mi colpì (credo fosse di un coautore): “Ivano è difficile da trovare, persino quando c’è…”. Ecco, il Fossati di oggi sembra diverso, non migliore o peggiore, solo diverso, più facile da trovare (forse perché è lui che vuole farsi trovare). Più disposto allo sguardo da cane che non a quello da troppo in alto. E questo, vivaddio, vuol dire umiltà. Che per chi fa (o ha fatto) spettacolo è una delle doti più rare.
    Grazie Ivano, e grazie Andrea

  • Enzo Fortarezza:

    Complimenti, bella intervista.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento

*