Macchianera Italian Awards 2014: Nomination
Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Berlusconi al Quirinale (ma anche no)

Polemica al fulmicotone tra il giornalista Andrea Scanzi e il deputato Pdl Michaela Biancofiore durante il talk show politico ’Otto e mezzo’ (La7). Dopo uno scontro con Beppe Severgnini sulla magistratura, la pasionaria del Pdl insorge quando Scanzi giudica i possibili scenari di un ritorno al voto, definendo Angelo Alfano “uno pseudo-leader del Pdl dal carisma di un frassino senza fotosintesi clorofilliana”. La Biancofiore sbotta e sciorina sondaggi e dati che, a suo dire, comproverebbero il successo plebiscitario del Pdl, adombrando anche il sospetto dibrogli nelle ultime elezioni. “Siamo purtroppo in un paese bulgaro” – afferma l’esponente del Pdl – “e gli Italiani stanno finalmente capendo che stiamo di fronte a un problema di libertà personale e democratica“. La Biancofiore prosegue il suo torrenziale intervento, chiamando più volte “Scalzi” il giornalista del Fatto Quotidiano e confondendo “il contratto con gli Italiani” di stampo berlusconiano con “il codice di comportamento” del Movimento 5 Stelle. E aggiunge: “Oggi siamo a tre punti percentuali sopra la coalizione di centrosinistra e anche sopra Grillo, che oggettivamente si sta ammosciando“. “E infatti gli ultimi sondaggi hanno dato il M5S al 29%” – ribatte Scanzi – “Grillo si è ammosciato nei suoi sogni erotici di stampo ideologico-politico“. Il climax dello scontro si raggiunge nel finale, quando la Biancofiore vagheggia Bersani come Presidente del Consiglio e Berlusconi al Quirinale. Scanzi, visibilmente turbato, commenta: “Un brivido di terrore mi attraversa la schiena. Ragazzi, non scherziamo, di tragedie ne abbiamo già tante. Mi sembra un delirio”. “Sarebbe il miglior presidente della Repubblica italiana, è veramente sopra le parti“, ribatte la Biancofiore. “Sì, forse sopra le sue“, risponde il giornalista, scatenando lo sdegno dell’esponente del Pdl che erompe: “La vostra volgarità è sempre comparabile con le vostre idee”. “E invece il bunga bunga era elegante“, replica Scanzi. “Il bunga bunga era una barzelletta, io conosco la verità delle cose”, risponde la Biancofiore. “Neanche Dio arrivava a tanto, ma lei si sente quando parla?”, controbatte il giornalista, che con giobbesca pazienza lascia cadere la polemica e conclude il suo intervento (il video).

11 Commenti a “Berlusconi al Quirinale (ma anche no)”

  • Vito:

    Col “caimano” Presidente della Repubblica sarebbe finalmente la volta che emigrerei in Australia…pur di non vedere questo scempio!
    La cosa che mi fa sorridere è che molti italiani onesti e dai sani principi che si definiscono “di destra” (se mai una destra o una sinistra esistano ancora) credono che Berlusconi sia di destra e sia la loro guida politica…ma a mio parere questo individuo non è un uomo di destra, non ne rappresenta i valori morali storici, ne il senso dello Stato…difenderlo è senza senso.

    Cmq Andrea ti seguo da un pò di tempo e devo dire che sei la voce dell mie idee politiche, grazie

  • Pank:

    È da tanto che ti seguo…… Farti i complimenti e’ il minimo.grazie di esistere

  • Gianfranco:

    Egr.sig. Scanzi , alla mia età e ne ho parecchi non vi è cosa che mi possa indignare o meravigliare, ma mi da sempre un enorme fastidio sentire argomentare che le persone di destra siano degli ineducati ed ignoranti. Ebbene mi spiace comunicare che io sono di destra da sempre , ho una cultura che definisco sufficientemente approppriata. In quanto alla mia appartenenza alla destra penso che con due zii uccisi dai comunisti , aver lavorato per vent’anni per un paese comunista e aver visitato molti paesi con regimi di sinistra, ebbene credo di avere una idea alquanto chiara . Egr. Sig. Scanzi scienda dal piedistallo del “so tutto io”. Ne ha ancora da mangiare di pagnotte!!!! La ringrazio per l’attenzione e Le porgo i i miei migliori saluti. Gianfranco

  • Mr.Franz:

    …. grandissimo 🙂

  • woody:

    sul tuo blog sul fatto quotidiano ho invitato tutto il m5s e non, a aprire un dibattito sulla democrazia. il movimento 5s è un vento fresco nella palude umida
    ma deve riflettere x non rimanere incastrata tra padripadroni.
    sarebbe bello se tu lanciassi il dibattito e ne facessi il moderatore.

  • salvo:

    SEI VERAMENTE UN GRANDE, NON RIESCO PROPRIO A CAPIRE COME FAI A RIMANERE COSI CALMO DI FRONTE A TANTA TRACOTANZA. SE NON MI TENEVA MIA MOGLIE, PER LA RABBIA AVREI TIRATO IL TELECOMANDO SUL TELEVISORE.
    FINALMENTE SI RIESCE A VEDERE QUALCHE GIORNALISTA CHE RISPONDE PER LE RIME A QUESTI LOSCHI PERSONAGGI.
    VERAMENTE BRAVO, COMPLIMENTI.

  • la verita:

    queste sono le parole giuste per un elemento del genere

  • Iguis:

    Sei un grande!
    Ma come fai a resistere alla tentazione di sputare loro in faccia?

  • Ti ho visto ieri sera, mi è piaciuto molto il tuo intervento, ma sopratutto la parte della Biancofiore che non voleva il patentino di maleducata, effettivamente non interrompeva…parlava sotto…

  • Loris:

    Grazie Grazie Grazie
    per dar voce ai nostri pensieri e portarli in tv
    continua per un’Italia migliore

  • giorgio:

    ho visto la puntata.
    devo solo farti un complimento per la tua calma mantenuta di fronte ad una deficiente ( come altro si puo’ definire una cosi’).
    grazie per le tue analisi sempre molto lucide.
    sei un ottimo giornalista.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Andrea Scanzi

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioé senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona
   e non alle sue idee
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni.

Tali regole valgono (sostanzialmente) anche per la pagina ufficiale
Facebook e il profilo Twitter.
Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio,
cancellare i messaggi.
Il proprietario del blog non interverrà mai nei commenti ai suoi post.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile
per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Lascia un Commento

*